Progetto poesie sull’emigrazione

Due ragazzi del Liceo Rosmini, Dennis ed Edin, hanno ideato un progetto che prevede di realizzare poesie sulla tematica della migrazione (emigrazione ed immigrazione) con l’obiettivo di sensibilizzare e diffondere i sentimenti legati al viaggio, al vivere in una diversa comunità, ai pensieri di chi è “altrove”.

Quello che si chiede a chi vuole partecipare è molto semplice: 5 parole chiave su cui verrà costruita la poesia. La partecipazione può restare anonima se lo si desidera.

Il primo contatto è via e-mail per accordare una brevissima intervista da cui emergeranno 5 parole-chiave argomentate che rappresentano il vostro viaggio (sia a livello strettamente geografico, sia psicologico), e poi un titolo che, secondo voi, sia capace di racchiudere la sua essenza. Da questo scriveranno una poesia e, se la persona vuole verrà inviato il risultato.

Questa intervista potrà essere fatta per chiamata, videochiamata o anche semplicemente per messaggio.

Chi partecipa può rimanere anonimo.

Se serve per la diffusione i ragazzi hanno scritto questo messaggio:

Buongiorno, siamo Poesie Erranti, un progetto che si propone di raccontare storie di migrazione mediante un mezzo insolito, ossia quello della poesia.

Se siete interessati a contattarci, vi chiediamo di scriverci alla nostra e-mail, per accordare un momento libero in cui permetterci di utilizzare il nostro metodo: vi chiederemo di dirci cinque parole-chiave argomentate che rappresentano il vostro viaggio (sia a livello strettamente geografico, sia psicologico), e poi un titolo che, secondo voi, sia capace di racchiudere la sua essenza.

Da questo noi scriveremo una poesia in circa venti minuti e, se vorrete, vi invieremo il risultato.

Questa intervista potrà essere fatta di persona (preferibilmente a Trento e dintorni), per chiamata, videochiamata o anche semplicemente per messaggio.

Se volete sapere di più sul nostro progetto, potete leggere il nostro manifesto, che mandiamo in allegato.

Non esitate a contattarci!

Il contatto è: poesie.erranti@gmail.com

La partecipazione chiede pochissimo tempo e aiuterebbe 2 ragazzi a realizzare qualcosa di piuttosto raro oggi giorno